CORSO DI GIORNALISMO DELLA SVIZZERA ITALIANA

Benvenuti nel sito del Corso di giornalismo della Svizzera italiana. Si tratta di un´offerta formativa proposta dai datori di lavoro e delle associazioni professionali, che abilita all´ottenimento del diploma cantonale TI di giornalista.

L’Associazione dei Corso di giornalismo della Svizzera italiana segnala l’apertura di un concorso per la ricerca di:

un/a Direttore/Direttrice del Corso di giornalismo della Svizzera italiana


Percentuale media: 10%
Luogo di lavoro: Lugano
Requisiti:

  • giornalista o persona con provata esperienza nel campo dei media
  • buone conoscenze dei nuovi media
  • conoscenza delle lingue nazionali
  • conoscenza del panorama mediatico nazionale e internazionale
  • buone capacità organizzative
  • disponibilità e flessibilità

 

Per maggiori informazioni sui compiti del Direttore del Corso di giornalismo, vedi art. 3 della Convenzione 

Scaricare la convenzione del Corso

Gli interessati possono indirizzare la loro candidatura corredata di lettera di motivazione, curriculum vitae e relativa documentazione a:

Associazione Corso di giornalismo della Svizzera italiana
Casella postale 5287
6901 Lugano

o via mail a:
info@corsodigiornalismo.ch

 

Il termine d’iscrizione al concorso scadrà giovedì 30 giugno 2016.

Per ulteriori informazioni: tel. 091 803 57 90 info@corsodigiornalismo.ch

---------------------------------------------------------------------------------------------------- 

Il prossimo corso inizierà probabilmente nel 2017. Seguiranno informazioni dettagliate.

 

Bellinzona, 17 settembre 2015

Ultimo atto giovedì 17 settembre a Bellinzona per il biennio 2014-2015 del Corso di giornalismo della Svizzera italiana. I 22 neo diplomati hanno ricevuto l’attestato dal consigliere di Stato Manuele Bertoli: “Nessuno meglio di voi stessi potrà aiutarvi a salvaguardare la vostra deontologia, il rispetto della vostra professionalità e di voi medesimi, oltre che del pubblico cui vi rivolgete. Non perdete mai questa aspirazione, che è l’essenza della vostra professione nella sua interpretazione più autentica”, ha detto il direttore del Dipartimento educazione, cultura e sport del Canton Ticino (qui il suo discorso integrale). La presidente della commissione d’esame, Monica Piffaretti, ha invitato a mantenere vivo l’entusiasmo che caratterizza ogni giovane giornalista, resistendo in un momento in cui – fra l’altro – molti cittadini pensano che non sia più necessario pagare per avere un’informazione di qualità (qui il suo discorso integrale). Il direttore del corso, Eugenio Jelmini, ha evidenziato le difficoltà sempre crescenti che si incontrano nella ricerca di un posto di lavoro, invitando i diplomati a non rinunciare – se se ne presenta l’opportunità – a guardare fuori dai confini della Svizzera italiana. Il corso, organizzato dall’Associazione presieduta da Fabrizio Ceppi, ha offerto 182 ore di formazione con moduli teorici e laboratori pratici per la carta stampata, il web, la radio e la tv.
Tutti e 22 i partecipanti hanno superato l’esame conclusivo ed hanno presentato un’inchiesta o un approfondimento, validi come lavoro finale e pensati per un’effettiva pubblicazione, messa in onda o diffusione online.

L´elenco dei diplomati

Paolo Beretta, Christian Bubola, Francesca Calcagno, Ludovico Camposampiero, Paolo Cortinovis, Antonella Crüzer, Muriel Esposito, Chiara Fanetti, Christian Gilardoni, Lisa Mangili, Giada Marsadri, Matteo Martelli, Jonas Marti, Giacomo Moccetti, Luca Pedroni, Simona Crivelli, Katiuscia Cidali, Laura Di Corcia, Nicolò Forni, Federico Franchini, Oliver Gianettoni, Stefano Lippmann.

 

Nella sezione Documenti è disponibile il regolamento con i criteri di ammissione.

Il Corso ha cadenza biennale. Il prossimo si terrà nel 2016-2017

 

Associazione Corso di giornalismo della Svizzera italiana
Casella Postale 5287
6901 Lugano