Visite e trasferte

Una radio fatta di passione e dedizione

 

Pochi mezzi, grande cuore. Potrebbero bastare queste poche parole per descrivere il laboratorio sull’informazione svoltosi l’8 novembre scorso a Radio Ticino (Locarno), al quale hanno partecipato sette ragazzi del corso di giornalismo della Svizzera italiana.

Una giornata all’insegna della praticità che ha permesso ai corsisti di toccare con mano la costruzione di un radiogiornale in una radio privata; dalla riunione redazionale del pomeriggio, fino all’edizione regionale delle 18.30.

Dopo avere visitato la struttura ed essersi confrontati con l’appassionatissima redazione, gli aspiranti giornalisti hanno lavorato a gruppi producendo un radiogiornale fittizio composto da tre servizi.

Uno dei contributi è stato poi trasmesso completando la fascia informativa serale. Non solo quindi un mero esercizio, ma un contributo concreto alla produzione redazionale.

Il coordinare della giornata è stato Angelo Chiello, caporedattore e membro di direzione.

Alla giornata hanno partecipato Camilla Contarini, Laura Dick, Fabio Dotti, Umberto Gatti, Julie Meletta, Letizia Oldrati e Patrick Solcà.

Il tuo commento