Lillo Alaimo

Lillo Alaimo (1956) è nato in Sicilia.

Ha lavorato per La Stampa, Stampa Sera, Il Giorno e L’Espresso. Dal 1982 è giornalista in Svizzera. In Ticino è stato capo redattore dell’Eco di Locarno, vice direttore della Regione Ticino. Dal 1999 è direttore del settimanale Il Caffè, che ha fondato nel 1994 con Giò Rezzonico. Ha pubblicato “Luoghi non tanto comuni” con E. Ferrari e D. Grassi, 1985; nel 2000 “Il boss e il giudice”, nato dall’inchiesta sul Ticino Gate.

“Clinica Sant’Anna – Il Caffè: lezioni di una sentenza” – Breve descrizione della lezione (con Luca Allidi)

La lezione prende spunto da una nota vicenda giudiziaria: il processo penale contro quattro giornalisti del settimanale Il Caffè, accusati di diffamazione e concorrenza sleale in relazione ad un’inchiesta giornalistica condotta su di un clamoroso caso di malasanità: lo scambio di paziente avvenuto in una sala operatoria della Clinica Sant’Anna di Sorengo nel luglio del 2014. Il 15 maggio 2018, il Giudice della Pretura penale di Bellinzona Siro Quadri ha assolto i quattro giornalisti. Nel corso della lezione, l’avvocato Luca Allidi ripercorrerà le motivazioni di quella sentenza, che richiama principi fondamentali della giurisprudenza della Corte europea e del Tribunale federale in tema di libertà di stampa. Al termine, Lillo Alaimo, direttore del settimanale Il Caffè e pure lui imputato nel processo, parlerà della sua personale esperienza, di che cosa vuol dire “giornalismo investigativo” e dell’effetto intimidatorio che le denunce e i processi inevitabilmente esercitano sui giornalisti.