Lorenzo Mammone

1984
Laurea in Lettere – Università statale di Milano

1987-1989
Giornale del Popolo : stage giornalista cronaca regionale e cantonale

1989-1993
TSI: giornalista e conduttore presso redazione “Tesi Temi Testimonianze”
(realizzazioni inchieste, documentari di 50 minuti, presentazione serate monotematiche in studio e all’esterno )

1993-1995
TSI: giornalista e conduttore presso redazione “999”
(realizzazioni inchieste, documentari di 50 minuti, presentazione serate monotematiche )

1995-1998
TSI: giornalista e conduttore presso redazione “FAX”
(presentazione serate pluritematiche, realizzazione servizi attualità, inchieste da 10 a 50 minuti, ideazione e conduzione di serate monotematiche con pubblico, aiuto alla produzione)

1998-2000
TSI- vice produttore e conduttore trasmissione “FAX” (vedi sopra).

2000-2004
TSI- giornalista e vice conduttore trasmissione “FALO’
(realizzazione inchieste, servizi attualità, documentari, presentazione serate pluritematiche e speciali d’attualità)

2004-2007
TSI – produttore aggiunto e conduttore trasmissione “FALO”
(collaborazione nella scelta dei temi, impostazione della trasmissione, gestione collaboratori, analisi contenuti giornalistici della trasmissione e dei servizi, contatti con i superiori e con i responsabili di altre testate TSI e SSR)

2008
RSI- Produttore responsabile e conduttore della trasmissione “Patti chiari”.

Il Terzo grado- 14 dicembre

Questa modalità di intervistata si ispira al ruolo del giornalismo investigativo interpretato come “quarto potere”: un ruolo critico, attento verso i poteri forti, strumento di controllo delle istituzioni.

La discussione coi ragazzi parte dalle motivazioni che stanno all’origine del “terzo grado” come modalità di intervista: un po’ interrogatorio, un po’ partita a scacchi, un po’ teatro, cercando anche di affrontare le ragioni che la rendono un importante strumento giornalistico: chiedere conto a qualcuno di atti, comportamenti, scelte.

L’esposizione affronta il delicato lavoro di preparazione di questo tipo di intervista: dalla documentazione, all’ “interpretazione di un ruolo” fino alla gestione del contraddittorio. Diversi gli aspetti pratici su cui soffermarsi: dal come iniziare, al come porre le domande, alla tecnica dell’interruzione, al “follow up”, alla preparazione della scaletta.

La lezione prevede il visionamento di due/tre interviste in situazione di forte contrapposizione e una discussione con tutti gli allievi.