Tecniche e strumenti

L’intervista riuscita, tra preparazione ed empatia

Nel quadro del modulo 10 “C’è intervista e intervista”, i partecipanti del Corso di giornalismo 2022 hanno seguito una mattinata in compagnia dell’ex giornalista, conduttrice e produttrice televisiva Aldina Crespi. Un’occasione per approfondire i vari generi d’intervista, ma soprattutto per imparare a gestire gli incontri con gli intervistati rendendoli un successo.

In un colloquio è fondamentale ascoltare. Se seguiamo e ascoltiamo, funzionerà, tutto diventerà spontaneo”. Tra le tante utili indicazioni che Aldina Crespi ha proposto ai partecipanti del Corso di giornalismo, l’invito all’ascolto dell’intervistato è stata una di quelle su cui ha maggiormente messo l’accento. Lei che ha maturato un’esperienza di intervista su ogni formato e lunghezza, dall’estrema sintesi che impone un TG al lungo formato dell’intrattenimento, ha sottolineato più volte come alla base di ogni incontro ben riuscito ci siano preparazione ed empatia. Essere informati sull’interlocutore, conoscere il tema che si andrà a toccare e tutto ciò che lo circonda, immaginarsi in anticipo i possibili scenari dell’incontro, ma poi anche sapere adattarsi a ciò che si sta sviluppando e alla persona che si ha di fronte.

Al termine della mattinata in sua compagnia abbiamo deciso di provare a vederla in azione sul campo, chiamandola a realizzare un’intervista che però non aveva preparato, con una persona che non conosceva. Una sfida che ha brillantemente superato proprio grazie alla capacità di empatizzare con chi è a colloquio con lei. È bastato un commento di sola apparente circostanza per stabilire una relazione personale con l’interlocutore e creare dal nulla un’intervista inedita.

Il tuo commento