Tecniche e strumenti

REGISTRO DI COMMERCIO: UN PREZIOSO STRUMENTO

Il registro di commercio è un prezioso strumento per i giornalisti. Permette di capire quali sono i legami di interesse di una persona, di trovare collegamenti che aiutano a far luce su una vicenda. Paola Leoni, giornalista Rsi del programma Patti Chiari, consulta sempre questa banca dati quando lavora a un’inchiesta e consiglia a tutti, anche ai privati cittadini, di farlo. È un modo per capire se l’azienda o la persona con cui siamo in relazione esiste davvero ed è seria. Che sia nel caso di una relazione di lavoro, un’acquisto online o altro, il database pubblico fornisce le informazioni base per diminuire il rischio di truffa. Ogni cantone ha il proprio, ma è possibile fare una ricerca più generale a livello federale sul sito Zefix.ch, per poi consultare il registro del cantone dove si trova l’impresa o la persona legata a una o più aziende.

L’avvocato Andrea Porrini, capoufficio dell’Ufficio del registro di commercio, spiega che nel registro di commercio risultano molte informazioni, ma non tutte. Per esempio non appare se la persona, o l’azienda, ha dei debiti. Inoltre le competenze dell’Ufficio esulano dal diritto penale. Vengono effettuate delle verifiche che concernono quello civile. Per esempio secondo il codice delle obbligazioni per costituire una società è necessario fornire determinati documenti, i funzionari devono dunque controllare l’adempimento di questa condizione. 

In alcuni casi l’Ufficio può rifiutare l’iscrizione al registro di commercio. Andrea Porrini porta il caso delle società mantello, svuotate del loro capitale iniziale e cedute a terze persone per un importo irrisorio. Come accorgersene? Quando c’è una massiccia cessione di quote, cambia la gestione e  il tipo di attività scatta il campanello d’allarme. Può essere il segnale che invece che chiudere l’azienda ed effettuare una liquidazione di fatto,  essa sia stata venduta senza il capitale iniziale necessario per legge. Un’operazione che contravviene alle regole per lo scioglimento di una società e a quelle per la sua costituzione.

Il tuo commento